Campeggio, Hotel o villaggio turistico?

L’animazione turistica cambia insieme alle strutture ricettive?

Le strutture turistiche, prima che l’animazione prendesse piede, erano popolate da persone che andavano in vacanza per rilassarsi e staccare la spina. Soggiornare, però, all’interno di una struttura senza ricevere alcun servizio aggiuntivo poteva risultare un po’ monotono così vennero inserite le prime figure d’intrattenimento. Inizialmente si trattava per lo più di un intrattenimento musicale fino a che, diventato un servizio apprezzato e diffuso, vennero affiancati altri animatori alla figura del pianobar. Oggi ogni struttura ricettiva offre un servizio d’animazione adeguato alla sua grandezza e al target degli ospiti che la scelgono. Lo staff sarà flessibile e si adatterà alla struttura in cui si trova.

Quali sono le principali strutture ricettive?

Le 3 principali tipologie di strutture turistiche sono: 

  • Campeggio 
  • Hotel/albergo
  • Villaggio turistico

In cosa si differenziano tra di loro? Analizziamole nel dettaglio:

1. Campeggio 

Il campeggio è adatto a chi preferisce la vacanza “Fai-Da-Te”; mette a disposizione numerosi servizi tra cui campi sportivi, piscine, spiaggia convenzionata e area bimbi e gli ospiti che scelgono questa soluzione vengono suddivisi in due categorie: 

  • quelli che soggiornano per un tempo prolungato all’interno della struttura usufruendo dell’area camper o delle case mobili, chiamati stanziali;
  • quelli che si fermano per qualche settimana, o anche solo pochi giorni, prima di partire per la destinazione successiva, chiamati ospiti di passaggio; 
IG: @villaggiosanfrancesco

Che tipo di animazione si può trovare in campeggio?

Anche in questo caso, l’animazione turistica si adatterà alle esigenze degli ospiti presenti in struttura. Considerati appunto gli stanziali, in campeggio c’è il rischio di dover far fronte alla kryptonite dell’animazione: la monotonia. Ideare un programma diverso ogni giorno sarebbe impossibile, quindi l’animatore dovrà renderlo, in modo creativo, sempre accattivante. Dopo aver studiato gli ospiti durante le prime settimane, sarà molto più facile valutare la funzionalità delle attività riproponendo quelle più apprezzate con dei piccoli cambiamenti: regole bizzarre, premi differenti, gare più stimolanti. Inoltre, avere gli stessi ospiti per settimane o anche mesi, ha anche i suoi lati positivi: quasi sempre gli stanziali si affezionano all’animatore fino a considerarlo amico, figlio o nipote e il loro sostegno diventerà prezioso in tantissime occasioni durante la stagione.  

Anche nel campeggio incontriamo pro e contro. In questa struttura turistica l’ospite potrà seguire i propri orari e i propri ritmi, godere di una vacanza all’insegna di pace e natura con la possibilità di usufruire di un servizio di intrattenimento stimolante. I servizi offerti solitamente però, sono minimi quindi a volte ci si trova a dover cucinare, fare la spesa e lavare i piatti proprio come a casa perdendo quindi il senso di relax che si ricerca in una vacanza. 

2. Hotel / albergo 

L’hotel è la scelta di chi ha il desiderio di visitare più luoghi possibili di una determinata destinazione. I servizi che solitamente mette a disposizione sono quelli di Bed&Breakfast (pernottamento e colazione), mezza pensione (pernottamento, colazione e un pasto a scelta), o pensione completa (pernottamento, colazione e due pasti). Lo staff d’animazione dovrà adattarsi a questi ritmi poiché gli ospiti presenti in albergo dedicheranno la loro giornata alla visita dei luoghi che il territorio offre e rientreranno solo per i pasti. Quindi l’intrattenimento sarà molto soft e concentrato soprattutto nelle ore serali, momento in cui l’ospite si gode qualche ora di relax in struttura insieme all’animatore che dovrà essere presente ma non invadente. 

Quali sono, quindi, le attività a cui si dedica uno staff d’animazione in una struttura di questo tipo?

Lo staff che trovate in Hotel è molto spesso composto da pochi elementi e la giornata tipo dell’animatore dipenderà dalla posizione della struttura: 

  • se l’Hotel in questione si trova sul mare, gli ospiti, vorranno goderselo a pieno. In questo caso quindi, potranno essere organizzate tutte le classiche attività di intrattenimento come lezioni di fitness, mini club e tornei sportivi;
  • se l’Albergo invece si trova in montagna, l’animatore vestirà i panni di tour leader accompagnando gli ospiti a fare trekking nei boschi alla scoperta di luoghi incontaminati, o i più piccoli sulle piste da sci. 

Scegliere, per la propria vacanza, una struttura di questo tipo ha lati negativi e lati positivi. L’ospite ha la possibilità di godersi la vacanza in totale relax dovendo però rispettare gli orari della struttura per i pasti. Viene “coccolato” in tutto ma essendoci, nella maggior parte dei casi, un’animazione soft a volte c’è fin troppa tranquillità. 

3. Villaggio turistico

Il villaggio turistico è il boss delle strutture ricettive. Dopo di lui, tutte le altre strutture, hanno dovuto adattarsi al suo metodo di intrattenimento. L’obiettivo del villaggio turistico è quello di far trascorrere all’ospite più tempo possibile all’interno di esso usufruendo di tutti i servizi offerti. Infatti, a seconda della dimensione, in questo vero e proprio “villaggio” possiamo trovare un servizio di animazione a 360° e altri servizi utili agli ospiti come: ristoranti, piscine per adulti e piccini, discoteca, acquascivoli, negozi di souvenir, bar e parrucchiere.     

L’intrattenimento del villaggio turistico 

L’animazione che l’ospite trova nel villaggio turistico è quella più completa. L’agenzia che con esso collabora dovrà fornire un servizio a 5 stelle in modo tale da soddisfare tutte le esigenze degli ospiti ma anche della struttura stessa. Troverete insegnanti sportivi specializzati che organizzano corsi privati, il fotografo che immortalerà i vostri momenti più belli e le hostess disponibili per qualsiasi informazione. Oltre al classico programma diurno e serale, sempre dallo staff, verranno organizzate attività extra così da non far mancare nulla all’ospite. Infatti, gli eventi fuori programma, durante le mie esperienze in villaggio, sono sempre stati tantissimi: dal paintball al bubble football, dai momenti di beauty al bingo. Un vero e proprio servizio a tutto tondo che invoglia il turista a passare la maggior parte della sua vacanza all’interno della struttura. 

Avere tutti i servizi a disposizione e uno staff d’animazione completo sono dei bei vantaggi. A volte però, quest’ultimo, può essere un’arma a doppio taglio poiché considerato invadente ed esagerato. Un altro punto a sfavore del villaggio turistico è la mancata presenza di servizi adeguati intorno alla struttura, posizionata spesso in punti isolati. 

Quale struttura turistica scegliere per la propria vacanza?

Dopo aver analizzato tutte le caratteristiche, le differenze, i pro e i contro di queste 3 tipologie di strutture ricettive all’ospite non resta che scegliere quella più adatta alle sue esigenze creando il perfetto connubio tra servizi offerti e attività di animazione per godersi la propria vacanza al meglio. 

Tu in quale struttura trascorreresti la tua vacanza? 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: